Yoga per il viso: una tecnica rigenerante

Yoga per il viso: una tecnica rigenerante

Scommetto che finora conoscevate come me, lo yoga semplicemente come uno sport. O per meglio dire una pratica millenaria che fa bene al corpo ma anche alla postura e soprattutto al respiro e alla spiritualità. In realtà si può fare yoga anche sul viso con uno scopo ben preciso: ossia quello di avere una pelle più giovane e fresca non [...]

Fitwalking: l’arte di camminare velocemente
Alimentazione antidepressione
Ponte di Ognissanti 2013: come bandire Halloween

Scommetto che finora conoscevate come me, lo yoga semplicemente come uno sport. O per meglio dire una pratica millenaria che fa bene al corpo ma anche alla postura e soprattutto al respiro e alla spiritualità. In realtà si può fare yoga anche sul viso con uno scopo ben preciso: ossia quello di avere una pelle più giovane e fresca non soltanto con tempo e pazienza, ma ovviamente usando anche le giuste tecniche. Si cerca dunque di preservare la giovinezza prevenendo le rughe fino addirittura a toglierle sembra quasi alla pari dell’effetto botox!Ma ovviamente a differenza di quest’ultimo si usa un metodo assolutamente naturale che fara’ risplendere il proprio viso.Vediamo meglio in questo articolo come fare per attuare questa ginnastica. 

YOGA PER IL VISO: UNA TECNICA RIGENERANTE!

photo credits @yogaface.net

Potrebbe sembrare strano eppure praticare lo yoga sul viso è utile per mantenere tonici i 70 muscoli che vi sono presenti cercando di minimizzare quanto più possibile rughe e cedimenti. Per prima cosa, come per qualunque esercizio fisico, è bene fare del riscaldamento.  Bisogna stirare i muscoli facciali; ma in che modo? Spalancando gli occhi sporgendo la lingua e accennando un sorriso. 

 

Dopo aver ispirato ed espirato con occhi chiusi 4-5 volte, bisogna piegare la testa in avanti ruotandola in senso sia orario e poi antiorario per due volte.  A questo punto si procede con un massaggio alle orecchie le quali hanno, come per i piedi, sede moltissime terminazioni nervose riflesse. 

Per le rughe del décolleté, si deve sorridere mantenendo le labbra orizzontali poi posizionare le mani a pugno sotto il mento ed infine aprire con forza la bocca per poi spingere il mento verso l’esterno. 

photo credits @womenfitness.net

 

Per le zampe di gallina sul contorno occhi si devono posizionare gli indici sotto le sopracciglia e le falangi al di sotto degli occhi. A questo punto insieme vanno chiuse sia le palpebre superiori che inferiori opponendo resistenza al movimento con le dita. In seguito, con le palpebre chiuse vanno mossi gli occhi verso l’alto e verso il basso. 

 

Per ciò che riguarda le rughe naso labiali, si deve cercare di gonfiare le guance, con le dita di una mano premere sulle labbra per non far fuoriuscire l’aria e con l’altra mano spingere in dentro prima una guancia poi l’altra. 

Per evitare i così detti i codici a barre delle labbra, infilare la punta degli indici negli angoli della bocca cercare di allargare le labbra leggermente. Fare quest’esercizio soltanto sul labbro inferiore e poi su quello superiore. 

Insomma con questi piccoli esercizi si cerca di ottenere un viso migliore e sano visibile dopo solo tre settimane. Dai risultati infatti, la pelle risulterà più tonica ma anch3 tesa ed ossigenata  con un risollevamento dei lineamenti. 

 

E voi conoscevate questa ginnastica facciale? Cosa ne pensate, la proverete?