Women’s Fiction Festival: un ponte gettato tra scrittori e lettori

Women’s Fiction Festival: un ponte gettato tra scrittori e lettori

Il momento in cui due mondi si incontrano e si parlano

Women’s Fiction Festival, cos’è – Parte oggi 25 settembre il Women’s Fiction Festival che è arrivato alla sua undicesima edizione consecutiva nella città di Matera. Il Women’s Fiction Festival è un appuntamento cui vale davvero la pena di andare: la strategia organizzativa è vincente e lo dimostra la fedeltà con la quale ogni anno si ripropone questo evento. Durante il festival che terminerà domenica 28 settembre sarà possibile per tutto, autori esordienti, affermati e non di entrare direttamente in contatto con il mondo concreto della letteratura e dell’editoria. E’ una occasione ghiotta per entrare nel mondo delle case editrici nazionali e internazionali, si tengono congressi per scrittori, consulti editoriali, master class. Il Women’s Fiction festival, istituito da Elizabet Jennings, ha quindi il suo punto di forza e potere di fascinazione nella possibilità di gettare un ponte tra due realtà che spesso sono percepite come distanti quando non paradossalmente estranee: il mondo di chi scrive e quello di chi legge.

women's-fiction-festival

Women’s Fiction Festival, uno sguardo al programma – Il programma del Women’s Fiction Festival è fortemente eterogeneo e variegato e riesce a proporre un ventaglio di possibilità interessanti: “Dal libro al (tele)film”, “Creare un Best seller si può?”, “Sbocciare nell’era digitale”, “L’angolo del traduttore”, “L’editoria digitale” sono solo alcuni degli appuntamenti che serpeggiano nei giorni del festival e qui potete trovare il programma completo. Tra le varie iniziative una delle più apprezzate e vessillo distintivo del Women’s Fiction Festival è quella che titola “La borsa del libro” e che apre uno spazio comunicativo tra utente e agenti ed editor. L’incontro con gli editor ha un tempo standard da rispettare entro il quale raccontare una sinossi della propria idea/storia: 10 minuti è il tempo a disposizione per essere valutati, scelti, pubblicati o rifiutati. Sulla scia della pubblicazione si pone anche il tema della giornata del 26 settembre: questa è infatti dedicata al self publishing e darà la possibilità a scrittori che si sono autopubblicati di confrontarsi con autori e autrici già affermati nel settore letterario.

Women’s Fiction Festival e il Premio “Baccante” – Una delle targhe distintive del Women’s Fiction Festival è l’assegnazione del premio “Baccante” che viene consegnato a chi, a livello internazionale, ha dato un apporto significativo alla narrativa femminile. Il premio consiste in un gioriello in oro realizzato dal Laboratorio Orafo Materia. Quest’anno il premio “Baccante” del Women’s Fiction Festival sarà assegnato sabato 27 settembre a Clara Sànchez, una delle autrici più amate della narrativa spagnola internazionale già insignita del premio Nadal.

COMMENTI

WORDPRESS: 0