Waxing, gocce di piacere e di dolore

Waxing, gocce di piacere e di dolore

Quali sensazioni si provano versando della cera calda sul corpo? Ecco come funziona il waxing...

Il waxing è una pratica BDSM, che si avvale dell’utilizzo della cera calda sul corpo per provocare piacere. In genere, il waxing è molto amato da coloro che praticano il sesso estremo, ma molte altre coppie lo apprezzano e lo sperimentano ogni tanto, nonostante la paura di scottarsi. La cera calda sul corpo provoca dolore per il bruciore, ma questa sensazione nello stesso tempo dona brividi di piacere.

Mani e candelaDurante il waxing vengono utilizzate candele, sia quelle apposite, vendute al sexy shop, sia quelle utilizzate normalmente per l’illuminazione. Quelle vendute al sexy shop sono prodotte con materiale che non provoca dolore. Le più utilizzate sono le candele alla vaniglia, che danno una piacevole sensazione calda senza provocare scottature. Per gli amanti del sesso estremo invece si possono utilizzare le candele di paraffina o di cera d’api, che raggiungono temperature abbastanza elevate. Con queste ultime bisogna stare molto attenti, sia alle allergie provocate dai coloranti e profumi utilizzati, sia per le possibili ustioni. Vi sono candele di varie misure, e la scelta dipende da come la coppia intende condurre il gioco.

Tecniche. Le tecniche da utilizzare sono svariate, e ognuno è libero di dare sfogo alla propria fantasia. L’ideale è provocare lentamente l’eccitazione facendo colare la cera goccia a goccia. Ad alcuni piace invece sentire un forte flusso di cera sul corpo, dunque si aspetta che si sciolga abbastanza quantitativo di cera e la si getta di colpo sul corpo dell’amante. Si può alternare il ghiaccio alla cera, in modo da creare l’eccitazione attraverso il contrasto tra caldo e freddo. Ovviamente, abbiate fantasia: non concentratevi solo sul waxing, ma alternate altri preliminari prima di giungere al rapporto completo.

Zone. Da evitare assolutamente il viso e i genitali, poichè sono parti molto delicate. Le parti del corpo più sensibili al contatto con la cera sono i capezzoli, il collo, l’ombelico, la schiena. C’è chi predilige le dita dei piedi e i glutei.

Durante il waxing bisogna prestare particolare attenzione alle candele accese, che potrebbero causare incendi se il fuoco dovesse venire a contatto con legno o tessuti. Inoltre, la cera è difficile da togliere dai vestiti, dai peli e dai capelli.

COMMENTI

WORDPRESS: 0