Violenza di genere: “Ferite a morte” nei teatri di tutto il mondo

Violenza di genere: “Ferite a morte” nei teatri di tutto il mondo

"Ferite a morte": la violenza di genere esce dalle case e va in scena. Il dramma di Serena Dandini sbarca nei teatri di tutto il mondo.

Femminicidio in scena– “Wonded to death“, “Ferite a morte“, il dramma sulla violenza di genere di Serena Dandini, che da Palermo ha fatto sold out nei teatri italiani, sbarca a Whashington e a New York, in un tour internazionale . La cronaca diventa teatro in una serie di monologhi che prestano la voce a donne uccise dalla mano degli uomini. È una via per arrivare al cuore delle persone: un modo per affrontare una questione mondiale che spesso si riduce alla sterilità dei numeri, senza avere più un impatto sulla sensibilità delle persone. Siamo sopraffatti dal problema del femminicidio: è una storia perpetua, onnipresente nella cronaca nera. E la difficoltà sta nel vedere oltre i numeri, che sono spaventosi: il 35% delle donne al mondo ha subito una violenza fisica o psicologica, è questo il rapporto delle Nazioni Unite.

Serena-Dandini-Ferite-a-morte

Le protagoniste– Queste donne esistono e sono esistite, è questo che ci spiega Serena Dandini con il suo progetto teatrale. Racconta: “Dietro le persiane chiuse delle case italiane si nasconde una sofferenza silenziosa e l’omicidio è solo la punta di un iceberg, di un percorso di soprusi e dolore che risponde al nome di violenza domestica”. E lei non sarà la sola: molte altre donne della scena mondiale si sono unite a Serena. Valeria Golino, Mazia Grazia Cucinotta, l’imprenditrice calabrese che si è ribellata alla ‘drangheta Rosy Canale, l’artista Marina Abramovic, la regina Noor di Giordania, l’attivista afghana Sima Samar, l’ex first lady britannica Cherie Blair. E tante altre.

Le date del tour internazionale– Il tour mondiale toccherà Washington il 19 novembre, per il 20esimo anniversario della Convenzione intramericana sulla prevenzione, repressione e eliminazione della violenza contro le donne, presso la sede dell’Organizzazione degli Stati Americani. E New York il 25 novembre nella Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne dell’Onu. Due le date europee: con il titolo “Blessées à Mort” a Bruxelles, il 28 novembre, e Londra il 3 dicembre alla Trust Women Conference. La violenza di genere esce dal silenzio delle case e va sul palcoscenico: Serena Dandini in fondo spera che questo si avveri. Che il teatro sia davvero un grande catalizzatore nella lotta contro la violenza. 

COMMENTI

WORDPRESS: 1
  • comment-avatar

    […] dopo il grande successo nei teatri italiani è ora in tournée mondiale in America con il titolo di “Wounded to Death”. In apertura del convegno sarà inaugurata l’installazione dell’artista Emiliano Yuri Paolini […]