Vaccini contro il cancro: “Entro i prossimi 3 anni”

Vaccini contro il cancro: “Entro i prossimi 3 anni”

Presto potrebbero arrivare i vaccini contro il cancro e altre gravi malattie

Grandi novità  nella lotta contro il cancro – I primi vaccini contro il cancro potrebbero essere pronti entro i prossimi 3 anni. Questa la dichiarazione di Luca Pani, direttore generale dell’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) in occasione del convegno sulle vaccinazioni in Europa promosso dal ministero della salute nell’ambito del semestre di presidenza Ue. Luca Pani ha inoltre aggiunto: “Oltre alle vaccinazioni ‘classiche’ contro le malattie infettive, rispetto alle quali non va assolutamente abbassato il livello di attenzione, ci sono oggi delle grandi evoluzioni: i vaccini contro il cancro, che dovrebbero arrivare nei prossimi tre anni, ed i vaccini contro l’Alzheimer e contro le sostanze di abuso come la cocaina, che dovrebbero invece essere pronti in 5-10 anni. Ci saranno vaccini per tutte le età della vita. La tecnologia sta progredendo, e siamo giunti alla conoscenza del genoma informatizzata“.

vaccini contro il cancro

I vaccini contro il cancro saranno a misura di paziente – Luca Pani sottolinea inoltre come i meccanismi vaccinali rappresentino un’arma fondamentale contro i virus, ma permettano anche di conoscere più approfonditamente gli attacchi che il sistema immunitario rivolge a se stesso, meccanismo che si trova alla base di molte malattie. Il presidente dell’Aifa, Sergio Pecorelli, ha dichiarato, riguardo ai vaccini contro il cancro, che stanno venendo studiati vaccini preventivi, terapeutici e “in molti casi saranno vaccini ‘su misura’, tagliati cioè a seconda dei singoli pazienti. Ciò porrà ovviamente anche un problema di costi, che andrà affrontato”. Anche il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, ha sottolineato il problema dei costi dei vaccini contro il cancro, aggiungendo che tuttavia si sta lavorando ad una “strategia a livello Ue per sostenere i costi dei nuovi vaccini”.

L’importanza delle vaccinazioni – Il ministro della Salute Beatrice Lorenzin, nel corso del convegno sulle vaccinazioni in Europa promosso dal ministero della Salute, oltre a discutere sulle recenti sperimentazioni dei vaccini contro il cancroha ricordato quanto sia importante continuare  a vaccinare i bambini contro le malattie infettive e gli anziani contro l’influenza stagionale, per evitare la nascita e la diffusione di nuove epidemie dalle gravissime conseguenze. Il ministro Lorenzin ha inoltre invitato con sollecitudine a non sottovalutare il valore fondamentale delle vaccinazioni, mettendo in guardia contro le fuorvianti informazioni e le campagne “pseudoscientifiche” sempre più diffuse in Rete, che mirano a dissuadere i genitori dal vaccinare i propri figli.

COMMENTI

WORDPRESS: 2
  • comment-avatar

    […] Il 4 Febbraio è la Giornata Mondiale contro il Cancro promossa dall’UICC (Unione Internazionale Contro il Cancro), organizzazione non governativa che rappresenta le associazioni impegnate contro la malattia in oltre cento Paesi, quest’organizzazione è nata a Ginevra nel 1933 e ha come missione la riduzione delle morti per tumore. Il direttore generale dell’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) ha dichiarato in occasione del convegno sulle vaccinazioni in Europa che nei prossimi 3 anni potrebbero essere pronti i primi vaccini contro il cancro, per saperne di più cliccate qui. […]

  • comment-avatar

    […] Nel quinquennio 2008-2013 sono ben 358.000 i bambini sottratti alla somministrazione di vaccini. Si ritorna dopo decenni a come morbillo, parotite e rosolia, da decenni ormai arginate nel nostro […]