Unioni civili, Imma Battaglia: “Siamo pronti a scendere in piazza”

Unioni civili, Imma Battaglia: “Siamo pronti a scendere in piazza”

Intervista in esclusiva a Imma Battaglia sulle Unioni Civili e ddl Cirinnà

Tutto è pronto per la manifestazione #SvegliatiItalia che vedrà trasformarsi centinaia di piazze italiane in veri e propri palcoscenici di civiltà. Dopo la condanna subita dalla corte di Strasburgo, anche l’Italia si avvia a discutere una legge sulle Unioni Civili, il ddl Cirinnà, che sarà discusso in Aula il prossimo 28 gennaio. L’Italia infatti, ad oggi, nonostante molte proposte siano state presentate negli anni, è uno dei pochi paesi europei a non riconoscere alcun legame giuridico tra le coppie che vivono insieme senza contrarre matrimonio e che, ancor peggio, non prevede nessun riconoscimento giuridico per le coppie dello stesso sesso.

unioni-civili-imma-battaglia

Unioni civili: tutti pronti per scendere in piazza

I sostenitori delle unioni civili scendono dunque in piazza per “sensibilizzare l’opinione pubblica e far capire al governo che le unioni civili non possono più essere ritardate”, così come hanno dichiarato gli organizzatori della manifestazione. L’iniziativa è stata lanciata da Arcigay, ArciLesbica, Agedo, Famiglie Arcobaleno, Mit, e molte altre associazioni LGBT che, giocando d’anticipo, hanno organizzato questa manifestazione in risposta al Family Day, in programma sabato 30 gennaio a Roma. In lungo e in largo per la nostra Penisola migliaia di persone si riuniranno per far sentire la loro voce e per dimostrare al Governo guidato da Matteo Renzi che l’Italia è pronta per compiere questo passo verso la civiltà, passo che non solo ci chiede l’Europa, ma il mondo intero.

Unioni civili: ma l’Italia è davvero pronta? – Abbiamo incontrato Imma Battaglia, attivista ed ex consigliere SEL del comune di Roma, poche ore prima della manifestazione #SvegliatiItalia. Le abbiamo chiesto se davvero il nostro Belpaese è pronto a compiere un tale passo, necessario per il riconoscimento di pari diritti per la comunità omosessuale italiana, e con lei abbiamo chiarito alcuni punti del ddl Cirinnà – che, ricordiamo, sarà discusso in Aula il 28 gennaio – che nei giorni scorsi avevano attirato parecchie polemiche.

Ecco cosa ci ha detto Imma Battaglia nell’intervista in esclusiva rilasciata a Female World.

COMMENTI

WORDPRESS: 0