Trans muore, al funerale la famiglia la vesta da uomo

Trans muore, al funerale la famiglia la vesta da uomo

Trans muore e la famiglia la veste da uomo al suo funerale.

Trans muore, la famiglia la veste da uomo al funerale- Nicole, trans di 37 anni viveva a Carrara. È morta in seguito a una estenuante malattia. La famiglia, sudamericana con credenze metodiste, nel giorno del suo funerale decide di vestire Nicole da uomo, non rispettando la volontà della figlia e nemmeno la vita che aveva scelto. Prima di diventare Nicole, non si sentiva a suo agio con un’identità maschile, eppure il suo vecchio nome è stato scritto sulla bara. Dal momento che in Italia per ottenere la rettifica dei propri dati anagrafici bisogna sottoporsi ad un invasivo intervento chirurgico di demolizione e ricostruzione dei caratteri sessuali primari e secondari, Nicole, che aveva deciso di non seguire questo percorso, spesso inutile è doloroso, si era ritrovata con la sua vecchia identità sui documenti e persino durante la sua malattia le infermiere si rivolgevano a lei al maschile.

trans

Le reazioni- Sconcerto, rabbia, mortificazione e indignazione fra gli amici, che increduli hanno visto Nicole vestita così. Tante le lacrime per un gesto definito cattivo e ipocrita. Il 21 agosto, al funerale nella Chiesa Evangelica Metodista di Carrara, una trentina di transessuali hanno manifestato in maniera pacifica contro la condotta dei genitori di Nicole, facendo volare in cielo tanti palloncini colorati e una colomba bianca e gridando il nome di Nicole per rendere omaggio alla sua persona e al suo coraggio. Regina Satariano, presidente del consultorio transgenere di Torre del Lago afferma che vicende drammatiche come questo fanno capire quanto è importante rimanere uniti per ottenere delle conquiste.  Tante associazioni come il Movimento Identità Transessuale o l’Associazione Mondo Arcobaleno Lgbt chiedono che si approvi al più presto una legge per tutelare la scelta delle persone transessuali in punto di morte. Tanti, infine, i messaggi di solidarietà su Facebook per Nicole.

Altri casi simili- Quello di Nicole non è un caso isolato. Irma, residente a Torre del Lage, e membra di una famiglia molto ricca era costretta a vestirsi da uomo quando andava a trovare l’anziana madre. Quando quest’ultima morì Irma affermò che poteva finalmente iniziare a vivere. Irma morì a sua volta a 66 anni per un infarto e la sorella, per tutelare l’immagine della ricca famiglia, le fece un funerale privato, vestendola da uomo.

COMMENTI

WORDPRESS: 0