Street Art: Google salva l’arte

Street Art: Google salva l’arte

Un progetto per salvare l'arte

Il progetto – Come i mecenati del passato prendevano sotto la propria ala artisti e ne tutelavano le opere d’arte, così Google si fa mecenate per la street art. E’ partito il progetto, non a caso chiamato “Street Art Project” che mira a tutelare e conservare la memoria delle opere di street art sparse per il mondo. Google è riuscito sino ad ora ad accumulare 5000 immagine acquisite da 100 parti del mondo. Tutte sono consultabili sul web, stando comodamente seduti a casa, come avviene per le funzioni di Google Maps. Sono 5000 immagini di opere d’arte ancora esistenti o purtroppo già distrutte. Perché è questo il problema che il progetto vuole ostacolare: la distruzione delle opere stesse.

google-street-art-project

Il web contro il tempo – “Street Art Project” si presenta quindi come un vero e proprio museo virtuale in grado di abbattere il fattore “tempo” che minaccia le opere di street art. La street art è, infatti, come nessun’altra, un tipo di arte che rischia quotidianamente di andare perduta. Le superfici su cui lavorano gli artisti sono infatti pareti, muri di vecchi edifici, strutture abbandonate. Un’arte che consapevolmente si affida al perituro. Come nel caso del Tour Paris 13, un edificio abbandonato e ricoperto di graffiti, demolito l’aprile scorso, per tutte le altre opere di street art ogni giorno può essere l’ultimo. Ma “l’arte deve continuare a viaggiare, ed è compito nostro mantenerla in vita”. Google è riuscito a fondere web e arte, a creare un museo virtuale nel quale le canoniche dimensioni di tempo e spazio vengono annullate. Uno scacco al degrado. Una vittoria per la street art.

Collaborazioni italiane – Visitando la galleria online realizzata dal progetto si resta a bocca aperta. Sono moltissimi gli artisti riportati ed è facilissima da consultare. Basta andare nella sezione “artisti” per poter passare comodamente da quelli italiani ai francesi, agli americani e via dicendo. Nel suo progetto di salvaguardia della street art Google ha collaborato, nel panorama italiano, sia con Torino che con Roma. A Torino Google è entrato in contatto con il SAM, Street Art Museum, che dal 2012 ha coinvolto più di 70 artisti in una azione collettiva e autofinanziata per la rigenerazione urbana della città; a Roma invece il progetto ha coinvolto Street Art Rome che punta a una mappatura digitalizzata delle opere di street art presenti nella Città Eterna.

COMMENTI

WORDPRESS: 0