Solstizio d’Estate: eventi musicali a Roma e in Europa

Solstizio d’Estate: eventi musicali a Roma e in Europa

Il 20, 21 e 22 Giugno 2014 le capitali europee, inserite nel circuito della Festa Europea della Musica, si arricchiranno di palchi diffusi

Il caldo delle prime settimane di Giugno è stato solo un piccolo assaggio della lunga stagione estiva in arrivo e, per accoglierla ufficialmente e nei migliori dei modi, il 20, 21 e 22 Giugno 2014 le strade di Roma, ma anche quelle di altre capitali europee, riecheggeranno di musica, grazie alla Festa Europea della Musica.

Solstizio d’Estate: Festa Europea della Musica – Il 20, 21 e 22 Giugno 2014 le capitali europee, inserite nel circuito della Festa Europea della Musica, si arricchiranno di palchi diffusi sui quali si esibiranno gratuitamente numerosi e coinvolgenti artisti. La manifestazione ha avuto origine nel lontano 1982, quando Jack Lang, allora Ministro della Cultura francese, decise di celebrare il solstizio d’estate istituendo il Music Day. Il grande successo ottenuto dall’evento spinse poi altre Capitali europee a riproporlo e a firmare, nel 1995 a Budapest, una carta comune dei principi costitutivi dell’European Music Day. La fruizione gratuita della musica e la promozione degli artisti sono stati fin dall’inizio gli obiettivi principali, e l’alta affluenza di spettatori registrata nelle precedenti edizioni conferma che sono stati pienamente raggiunti, e che si può ben sperare che anche quest’anno il successo e la partecipazione aumenteranno ancora di più.

Solstizio d’Estate: Festa Europea della Musica di Roma – Venerdì 20, sabato 21 e domenica 22 Giugno 2014 sarà ancora più piacevole passeggiare per l’incantevole città di Roma, e basterà seguire le note che si diffonderanno per le strade e le piazze, per raggiungere i numerosi palchi sparsi per il centro e la periferia della capitale. Il programma ufficiale della ventesima edizione sarà presto pubblicato sul sito della manifestazione, ma vista la bravura degli artisti che si sono esibiti gratuitamente nelle scorse edizioni della Festa Europea della Musica, vale comunque la pena non prendere impegni per le tre serate, per non rischiare di perdere gli eventi gratuiti organizzati anche quest’anno da musicisti dilettanti e professionisti, istituzioni musicali, Accademie di cultura, case discografiche, riviste e scuole di musica.

COMMENTI

WORDPRESS: 0