Sgabelli: sedute comode ed originali

Sgabelli: sedute comode ed originali

Gli sgabelli sono perfetti per arredare la sala da pranzo o la cucina

Si potrebbe pensare che gli sgabelli andrebbero utilizzati prettamente negli spazi pubblici, invece  molti designers hanno realizzato alcuni modelli perfetti per arredare la sala da pranzo o la cucina di una comune casa. Infatti, per la varietà dei materiali e delle forme, sono delle sedute molto versatili che ben si adattano anche a spazi abitativi ridotti.

sgabelli-sedute-comode-ed-originaliSgabelli: prima di tutto la praticità – Spesso nelle case moderne il problema più diffuso è la mancanza di spazio e questo aspetto inevitabilmente condiziona la scelta degli elementi di arredo. Gli sgabelli, per la loro forma allungata e compatta, potrebbero essere un’alternativa originale alle tradizionali sedie, di solito più ingombranti, e se fossero anche impilabili diventerebbero la soluzione ideale. Pensando a questa possibilità, la designer Kyuhyung Cho ha realizzato Poke Stool, uno sgabello dalla forma semplicissima ma con dei piccoli dettagli che lo rendono molto pratico. Infatti, sul sedile ci sono otto fori nei quali è possibile infilare le gambe di altri sgabelli, in modo tale da creare una sorta di scultura che può svilupparsi sia in altezza, sia orizzontalmente. Anche Alodia e AP Stool sono sgabelli impilabili, ma l’uno dietro l’altro. Il primo è realizzato in metallo e ha una struttura molto esile ed essenziale, mentre il secondo è in compensato curvato, un materiale che ha permesso la fusione del sedile e del corpo dello sgabello in un unico movimento fluido.

Sgabelli: prima di tutto la forma – Quando la casa da arredare è tanto ampia da non avere nessun limite di spazio, il problema è scegliere gli sgabelli giusti senza lasciarsi confondere dall’ampia varietà in commercio. Lo stile della casa e le esigenze pratiche saranno i parametri da seguire per l’acquisto.  Se si desidera dare un tocco di colore alla sala da pranzo o alla cucina, Dandelion Stool è lo sgabello perfetto perché il sedile non è altro che una morbida sfera, disponibile in tantissimi colori e fantasie. Invece se si vuole optare per un tocco più sobrio, ma che dia ugualmente un po’ di carattere all’ambiente, si potrebbe optare per LumBar Stool o Stool One. Il primo è uno sgabello realizzato componendo tanti elementi lignei che danno forma ad una sorta di scultura, invece il secondo è uno sgabello in alluminio con una base semplice sulla quale si sviluppa un sedile dalla forma geometrica e moderna.

Click botton FS for gallery

[flagallery gid=39]

COMMENTI

WORDPRESS: 2
  • comment-avatar

    […] uniche sedute che si adattano con facilità a spazi molto differenti tra loro, infatti, anche gli sgabelli, per la varietà dei materiali e delle forme, sono molto versatili, peccato che non siano soggetti […]

  • comment-avatar

    […] Il fascino del design di Meike Harde – La serie tessile London, oltre alla rhombic tower, include un armadio ed un comò, e quest’ultimo pur avendo un involucro costituito da un tessuto non trasparente, si contraddistingue, come gli altri oggetti della serie, per la leggerezza, una caratteristica che facilita non solo l’accostamento con altri mobili, ma anche lo spostamento. La rivoluzione tessile di Meike Harde non termina qui, anzi la giovane designer ha realizzato una poltrona aggiungendo al metallo e al tessuto anche un terzo materiale: la schiuma solida. Infatti, il tessuto della poltrona non compre semplicemente i cuscini di schiuma ma li avvolge impedendo che essi possano toccare la struttura metallica senza però limitarne la funzione di sedile, schienale e braccioli.  La schiuma solida è il materiale che le ha suggerito anche la Zieharsofika, ovvero, una tecnica che permette di realizzare dei cuscini modellando e comprimendo dei tappetini di schiuma attraverso l’utilizzo degli elastici. I cuscini così realizzati, legati ad una struttura di legno, generano dei confortevoli e fantasiosi sgabelli. […]