Poltrone per booklovers

Poltrone per booklovers

Tavolta penso che il paradiso sia leggere continuamente, senza fine

Poltrone per booklovers – ‘Tavolta penso che il paradiso sia leggere continuamente, senza fine’, così affermava la famosa scrittrice inglese, Virginia Woolf. Il suo pensiero sarà sicuramente apprezzato e condiviso da tutti i booklovers, che non avranno nessuna difficoltà ad immaginarsi, comodamente seduti, in compagnia dei loro libri preferiti. Ma sedersi nel più assoluto comfort non è sempre possibile, soprattutto, quando non si possiede la poltrona giusta, ovvero, quella che fa sentire completamente a proprio agio, e permette di immergersi totalmente nella lettura, eliminando qualsiasi desiderio di essere altrove, se non nelle pagine del libro scelto.

Poltrone per booklovers_5

Poltrone per booklovers – Scegliete il libro da leggere, tra i tanti che avete comprato e riposto da tempo nella vostra libreria, e immaginatevi seduti su una comoda poltrona, come la immaginereste? Tra i modelli che vi proporremo qui di seguito, sicuramente, ce ne sarà qualcuno che rispecchierà, se non totalmente almeno in parte, le vostre necessità da booklovers. Le più tradizionali poltrone da lettura sono, ovviamente, quelle a dondolo la cui struttura ha subito, negli ultimi anni, interessanti trasformazioni. In particolare la poltrona a dondolo Murakami, ideata da Rochus Jacobs, e la Rocking Chair di Mathias Koehler sono dotate di una fonte luminosa che illumina la poltrona sottostate, rendendo ancora più piacevole la lettura. Anche la Hidden Light, del giovane designer coreano Giha Wooingloba, nella sua struttura metallica, una lampada che può apparire e scomparire all’occorrenza.

Poltrone per booklovers – Ai booklovers più pigri che, una volta seduti in poltrona, vorrebbero avere i libri il più vicini possibile, piacerà molto una libreria che funge anche da seduta. Si tratta di Archive I, realizzata dal David Garcia Studio per i lettori nomadi, nel senso che si sposta, grazie alla sua forma circolare e al peso dei libri che vengono sistemati lungo il suo perimetro. Le dimensioni di questa poltrona/libreria potrebbero intimidire coloro che, purtroppo, non hanno una stanza abbastanza ampia da poterla ospitare, ma una poltrona, anzi tre, che abbiano le stesse caratteristiche e che si adattino anche a spazi più piccoli, esistono, e sono la Bookworm dell’Atelier 010, la Bibliochaise, prodotta da Nobody&co, e la Tatik, disegnata da Tembolat Gugkaev. Per i booklovers che non vogliono rinunciare al gusto di riempire gli scaffali della loro libreria, ma a cui non dispiacerebbe lasciare ogni tanto il libro sulla poltrona per ritrovarlo con più facilità, piacerà Lost In Sofa, realizzata dal designer giapponese Daisukl Moiogi, e dotata di un’imbottitura che consente di incastrare gli oggetti e di tenerli sempre a portata di mano.

COMMENTI

WORDPRESS: 1
  • comment-avatar

    […] non regalare un adesivo murale? Non siete sicuri che possa piacerle? Speriamo allora che sia un’inguaribile booklover perché apprezzerà sicuramente la libreria LOVE. Coloro che credono che la tecnologia non abbia […]