“Panariello sotto l’albero”, 20 anni dopo

“Panariello sotto l’albero”, 20 anni dopo

Il comico toscano torna a Natale con 2 date a Firenze

Panariello torna “sotto l’albero”- Dopo vent’anni, torna lo spettacolo Panariello sotto l’albero del trasformista Giorgio Panariello con due imperdibili date. L’appuntamento è per il 27 e il 28 dicembre 2014 presso l’Obihall di Firenze, la sua città. Il vero debutto fu nel 1995 con un grandissimo successo: tutto esaurito per ben due settimane al Teatro Tenda di Firenze per un totale di 24mila biglietti staccati. Come allora, Panariello cercherà di ironizzare a suo modo la situazione italiana contemporanea con la solita leggerezza strappando un sorriso al pubblico. È possibile già acquistare  biglietti, dal circuito Ticketone.it e nei punti vendita autorizzati al costo di 34,50 €.

panariello_natale

Giorgio camaleontico- Durante lo spettacolo teatrale, Giorgio Panariello darà prova del suo famoso trasformismo ironico. Storici sono i suoi personaggi come Naomo, parodia dell’imprenditore Flavio Briatore, che ostenta la sua ricchezza, poi c’è Mario il bagnino che lavora al Bagno Maria e compie incredibili azioni. Nessuno dimentica l’imitazione del mitico cantante romano Renato Zero, diventando il suo cavallo di battaglia, la pettegola e impicciona signora Italia e il malinconico Raperino, anziano signore su una panchina. Ancora: Lello Splendor dai cruciverba improbabili, il birichino Simone e l’ingenuo Merigo e il macellaio Pio Bove.

Giorgio Panariello, una vita sul palco- 54 anni, fiorentino di nascita e con la comicità nel DNA, inizia la sua carriera nelle tv locali insieme al presentatore televisivo Carlo Conti. Ben presto debutta anche al cinema con commedie diventate dei veri e propri cult degli anni Novanta come Bagnomaria. Non manca ad arrivare il successo anche in tv con programmi come Torno sabato, trasmesso in prima serata il sabato sera, e in teatro con Panariello…chi? insieme al musicista Paolo Belli. La bravura del comico toscano è premiata presentando il Festival di Sanremo nel 2006 a cui seguirà due anni dopo l’uscita del suo primo libro Non ti lascerò mai solo. Una nuova sfida per Panariello è la radio, nel 2010 presenta infatti Ogni maledetta domenica su RTL 102.5.

Luciana Travierso

COMMENTI

WORDPRESS: 0