Omeopatia: ha solo un effetto placebo

Omeopatia: ha solo un effetto placebo

Uno studio australiano svela l'effetto placebo dell'omeopatia

L’omeopatia, definita come una forma di medicina alternativa, basata sui principi formulati dal medico tedesco Samuel Hahnemann alla fine del 18esimo secolo, è ancora oggetto di studio da parte di medici e scienziati. L’ultimo studio  da parte del National Healt and Medical Council (Nhmrc) ha dimostrato che l’omeopatia ha solo un effetto placebo.  Lo studio condotto in Australia ha messo in dubbio l’effettiva validità e efficacia di questa medicina alternativa, ancora oggi molte persone si interrogano se ricorrere alla medicina tradizionale o all’omeopatia, le parole dello scienziato Paul Glasziou potrebbero convincere gli indecisi “un medicinale omeopatico ha lo stesso effetto di un qualsiasi placebo”. Secondo lo studio del professore l’omeopatia non avrebbe nessuna conseguenza né effetto  positivo  o negativo  sulla malattia trattata. Chi avrà ragione?

omeopatia

LO STUDIO –  Il National Healt and Medical Council australiano, guidato dal professore della Bond University del Regno Unito Paul Glasziou, ha condotto uno studio medico sugli effetti dell’omeopatia. La ricerca ha esaminato 176 persone curate con i metodi omeopatici, gli esperti hanno analizzato 57 revisioni sistematiche  relative a 17 studi scientifici su 68 diversi tipi di malattie, e in nessun caso l’omeopatia ha avuto poteri curativi, l’unico risultato rilevato è stato l’effetto placebo. Il professore Paul Glasziou ha inoltre dichiarato “ho iniziato questa avventura con un atteggiamento di “non lo so”, curioso di sapere se questo improbabile trattamento avesse mai potuto avere effetto, ma ho perso interesse dopo aver letto le 57 revisioni”, lo scienziato inoltre ha aggiunto nell’articolo pubblicato per il British Medical Journalnon ho trovato effetti distinguibili e convincenti al di là del placebo”.

CONCLUSIONI DELLO STUDIO –  Le conclusioni dello studio condotto da Paul Glasziou sull’efficacia della medicina omeopatica sono davvero interessanti, infatti lo scienziato rivolge l’attenzione a coloro che decidono di curarsi con la medicina alternativa, mettendo ulteriormente a rischio la propria salute. Lo scienziato Paul Gasziou ha sottolineato  “ciò che mi colpisce  è che diverse organizzazioni promuovono l’uso dell’omeopatia per la cura di diversi disturbi infettivi tra cui Aids e malaria. Chi sceglie di curarsi con l’omeopatia mette a rischio la propria salute, se rifiuta o ritarda le cure per cui esistono buone prove di sicurezza ed efficacia”.

COMMENTI

WORDPRESS: 0