Olanda: mamma parte da sola per la Siria per salvare la figlia

Olanda: mamma parte da sola per la Siria per salvare la figlia

Una coraggiosa mamma è partita da sola dall'Olanda per raggiungere la figlia in Siria e salvarla.

Dall’Olanda alla Siria per salvare la figlia – Una storia di coraggio e di amore, quella di una mamma olandese che è partita da sola per la Siria per salvare la figlia, scomparsa da mesi, che voleva unirsi all’Isis. Monique, 49 anni, non riusciva a comprendere il cambiamento della figlia diciottenne che da ragazza solare, piena di amici e cattolica, era piano piano diventata musulmana convinta, fino a cambiare il suo nome in quello di Aisha. La giovane tempo fa ha iniziato ad isolarsi e a passare il tempo leggendo il Corano, fino al momento in cui anche i suoi vestiti sono cambiati e lei è riuscita ad imparare come mettersi il velo e indossare gli abiti islamici. Lo scorso gennaio la situazione è peggiorata, perché un canale televisivo olandese ha trasmesso un reportage su Yilmaz, un ex militare olandese che si è unito ai ribelli in Siria. Aisha se ne innamora immediatamente e tramite i social network riesce a contattarlo.

monique-madre-aishaLa fuga di Aisha in Siria – Aisha si è preparata per partire per la Siria ma è stata subito scoperta dalla madre che immediatamente ha avvisato la polizia, che le ha ritirato il passaporto. Aisha, però, aveva molta volontà e, tramite un avvocato è riuscita a farsi ridare la carta d’identità e partire per la Siria. Aisha e Yilmaz si sono sposati subito ma dopo pochissime settimane si sono separati, così la ragazza ha deciso di raggiungere la capitale del califfato dell’Isis, Raqqa. Quando la madre lo ha scoperto ha cercato in tutti i modi di farsi aiutare per salvare la sua bambina, si è rivolta alle istituzioni olandesi e alle organizzazioni islamiche, ma non ha ricevuto alcun aiuto. Monique era terrorizzata, sua figlia di soli diciannove anni (appena compiuti) era arrivata in un paese sconosciuto, con l’intento di unirsi ai jihadisti, dopo essersi convertita. Ma, si sa, il coraggio di una madre di fronte alla propria figlia può superare ogni limite.

Monique, mamma sola in Siria per amore della figlia – Mamma Monique, che aveva già tentato di raggiungere il confine siriano, non ha avuto alcun dubbio sulla decisione di partire di nuovo quando ha ricevuto una richiesta d’aiuto proprio da parte di Aisha. La donna è corsa in Siria per salvare sua figlia ed è riuscita nel suo intento perché ora, secondo quanto riferito dal loro avvocato, le donne sono salve, ma ferme al confine turco-siriano a causa della mancanza del passaporto di Aisha. Secondo il Ministero degli Esteri, Monique e Aisha potranno tornare in Olanda entro una settimana. Al momento l’avvocato non vuole dare altri dettagli di questa fuga, ma una cosa è certa: l’amore materno ha vinto su tutto.

COMMENTI

WORDPRESS: 0