Nigeria: attentato kamikaze in una scuola

Nigeria: attentato kamikaze in una scuola

Una scuola di Potiskum, in Nigeria, è stata luogo di un terribile attentato kamikaze. Le vittime sono 48 studenti tra gli 11 e i 20 anni.

Nigeria: kamikaze si finge studente – In Nigeria è avvenuto un attentato suicida da parte di un finto studente kamikaze che si è fatto esplodere in una scuola di Potiskum, dove erano radunati tantissimi studenti per il saluto del preside. L’attentato è avvenuto prima delle 8 del mattino, ma il numero delle vittime è ancora da accertare. Secondo quanto riportato da portavoce delle polizia si parlerebbe di 48 vittime e tantissimi feriti, ma è ancora tutto da confermare. La terribile strage potrebbe far parte della strategia dei jihadisti di Boko Haram, un gruppo islamista che da tempo attacca il Nord della Nigeria e in particolare si accanisce contro le scuole per la loro diffusione di una cultura che loro non accettano in quanto non appartenente all’istruzione dell’Islam radicale.

nigeria-attentato-scuolaStudenti vittime di un attentato kamikaze – Il numero delle vittime è molto alto dopo questo terribile attentato in una scuola in Nigeria. Gli studenti colpiti sono tutti giovanissimi, la loro età va dagli undici ai vent’anni. Non è ancora arrivata conferma di come sia oggettivamente avvenuto l‘attentato, se a distanza oppure se il kamikaze si sia suicidato con un ordigno nascosto nel suo zaino da finto studente, ma prevale la seconda ipotesi. Lo stampo troppo occidentale degli insegnamenti scolastici potrebbe essere il motivo principale dei numerosi attentati e di quest’ultimo che ha terribilmente e nuovamente scosso la Nigeria. Avevamo già parlato dei jihadisti di Boko Haram, grazie alle terribili dichiarazioni fatte dalle studentesse rapite, ed ora si torna sull’argomento a causa della probabile colpa di quanto accaduto.

Terribile attentato in una scuola – La Nigeria è stata colpita da un nuovo terribile attentato. Le vittime, che al momento sembrano essere 48, sono tutti giovani studenti della scuola di Potiskum, riuniti nel punto dell’esplosione per il consueto saluto del preside. Si iniziano a fare le prime ipotesi su come sia avvenuto l’attentato e sulle eventuali responsabilità dei jihadisti di Boko Haram, molto temuti nella Nigeria settentrionale. Le conferme di quanto accaduto non tarderanno ad arrivare, per il momento i poliziotti che sono intervenuti sul posto sono stati aggrediti dai parenti delle vittime, che non vedono di buon occhio l’operare della polizia, che si è spesso lasciata andare a violenze sui civili.

COMMENTI

WORDPRESS: 0