L’estasi del rimming

L’estasi del rimming

Nonostante la perplessità di molti, il rimming è una pratica di sesso orale che può portare a violenti orgasmi. Ecco come praticarlo nel modo giusto!

La maggior parte delle persone storcerebbe il naso di fronte alla richiesta da parte del partner di poter leccare o di farsi leccare l’ano. Tuttavia, per chi ha avuto il piacere di sperimentare questa pratica, le sensazioni e gli orgasmi sono stati a dir poco amplificati. Il rimming, o anilingus, è appunto l’insieme delle pratiche volte a stimolare con la bocca e con la lingua l’ano e in generale la zona perianale. Il nome inglese rimming deriva dal verbo inglese to rim (cerchiare), mentre anilingus è la fusione tra le voci latine anus (ano) e lingere (leccare).

Come si effettua un rimming?

Innanzitutto, bisogna precisare che entrambi i sessi possono ricevere e provare molto piacere con un rimming, in quanto l’ano è ricco di terminazioni nervose simili a quelle contenute nei genitali e nelle zone erogene. La posizione più utilizzata prevede chi riceve l’anilingus in posizione “doggy style”, mentre chi lo effettua sta dietro. Un’altra posizione è il face sitting, con la persona che riceve il rimming seduta sul viso di colui che lo effettua. Essendo una pratica di sesso orale, l’ano e la zona circostante vengono stimolati con alcuni movimenti delle labbra e della lingua, e spesso si ha contemporaneamente la masturbazione dei genitali. Grazie alla stimolazione, l’ano si dilata, e a volte la lingua viene inserita fin dentro lo sfintere. Il rimming viene utilizzato anche come preliminare alla penetrazione anale, poiché la rende più semplice e meno dolorosa.

Rimming o analingus: quali sono i rischi per la salute?

Essendoci virus e batteri all’interno del retto, con il rimming si potrebbero contrarre alcune malattie infettive. Dunque, è necessario prepararsi con un’accurata igiene intima, magari con un sapone antibatterico, cercando di detergere anche lo sfintere. Per quanto riguarda le malattie sessualmente trasmissibili, il rischio di contagio è assente, a meno che, ovviamente, non ci siano perdite di sangue da parte di entrambi.

COMMENTI

WORDPRESS: 2
  • comment-avatar

    […] l’ano dell’uomo nel corso dei preliminari va stimolato, con le dita o attraverso il rimming, così da rilassarlo e dilatarlo. Per provare più piacere, la donna può utilizzare un vibratore […]

  • comment-avatar

    Pratica assolutamente deliziosa. E, udite udite, care femminuccie, piace anche ai maschietti che non hanno paura di contatti di essere giudicati se traggono piacere dalla stimolazione di quella zona.

    E poi Rocco stesso se lo fa praticare (e lo pratica) in quasi tutte le sue scene… direi che la nostra virilità non può essere messa in discussione da quattro lappatine…