Inserimento all’asilo nido: come affrontarlo

Inserimento all’asilo nido: come affrontarlo

Come affrontare l'inserimento all'asilo nido? Ecco alcuni consigli

Inserimento all’asilo nido – L’inserimento all’asilo nido, è una tappa importante per il primo periodo di vita del bambino: comincia ad affacciarsi al mondo esterno e a rapportarsi ad altre persone, che non sono i genitori, i nonni o parenti ed amici. I genitori sono invasi  da tanti dubbi: “Sentirà la mia mancanza? “Starà piangendo?” e dal senso di colpa, soprattutto le mamme.  In realtà, per il bambino è semplice adattarsi alle nuove abitudini, anche il più ostinato, dopo qualche settimana cede. E’ importante avere delle accortezze.

inserimento al nido

Tabella di inserimento – In ogni asilo nido, c’è una tabella di inserimento, una specie di schema, che va compilato e rispettato, per aiutare il bambino ad ambientarsi con serenità. Ogni schema varia, a seconda delle reazioni del bambino e della mamma. Il primo giorno, della prima settimana, si tende a far conoscere alla mamma e al bambino le educatrici e i compagni e la mamma compila la tabella con le abitudini del figlio. Il secondo giorno, mamma e bambino entrano insieme, poi dopo un po’ la mamma si sposta nella sala accanto e così, tutti i giorni, trascorrendo sempre un po’ più di tempo all’asilo, finchè il bambino non sarà in grado di rimanere da solo circa tre ore con educatrice e compagni.

Cosa può agevolare l’inserimento – Per agevolare l’inserimento del bambino, è importante che si instauri un rapporto di fiducia tra genitori ed educatrici, in modo che il bambino percepisca in modo positivo le nuove figure. I bambini non devono percepire i sensi di colpa dei genitori, perché ciò li renderebbe insicuri e li farebbe sentire abbandonati. La presenza costante dei genitori da’ al bambino senso di sicurezza e non di abbandono, per cui devono essere i genitori stessi a farsi trovare all’uscita dell’asilo e a trascorrere con loro il resto della giornata. Bisogna salutare sempre il bambino prima di andar via, di modo che percepisca che il genitore sta andando via, ma tornerà a riprenderlo. E’ consigliabile dimostrarsi entusiasti per questa nuova esperienza, perché se non sono tranquilli i genitori, non lo saranno neanche i figli.

inserimento all'asilo 3

Non introdurre altri cambiamenti – Per favorire l’inserimento del bambino all’asilo nido, non introdurre altri cambiamenti nella sua vita è fondamentale. Ad esempio, non togliete il ciuccio, che potrebbe servire per consolare il bambino; se allattate ancora al seno, non toglietelo, perché è un contatto diretto con la persona più importante per il bambino. Se il bambino ha un oggetto che porta sempre con sé, lasciate che lo tenga con sé anche in questa nuova avventura. In caso di crisi di pianto, non occorre  preoccuparsi, in caso di distacco è normale e serve al bambino per crescere, bisogna dimostrarsi tranquilli dinanzi a lui, perché percependo tranquillità, lo sarà anche lui.

COMMENTI

WORDPRESS: 0