India: la campagna contro la violenza sulle donne diventa virale (VIDEO)

India: la campagna contro la violenza sulle donne diventa virale (VIDEO)

India: "Going Home", il video contro la violenza sulle donne diventa virale.

Going Home” contro la violenza sulle donne – Il regista indiano Vikas Bahal in collaborazione con Vogue India, ha creato il video, diventato virale, “Going Home” contro la violenza sulle donne. Il video parla dell’utopia per le donne, ma anche per gli uomini, nella quale la sfiducia e le paura non dettano le azioni e le decisioni. Il video è stato girato in India ed è interpretato dalla famosa Alia Bhatt, attrice e cantante dell’impero di Bollywood. La questione su cui vuole far riflettere il regista è: “Può una donna, in India, paese profondamente segnato dalla violenza e dagli stupri verso le donne, immaginare una società in cui una ragazza si senta al sicuro in compagnia di uomini sconosciuti?”.

india violenza sulle donne

 

Il video – Il video si apre con una giovane ragazza che sta tornando a casa da sola, in macchina, nel bel mezzo della notte. Assicura al telefono alla propria madre che a breve farà ritorno ma all’improvviso un guasto alla macchina le impedisce di proseguire. Quando una vettura di soli uomini accosta accanto a quella della ragazza e la musica in sottofondo crea una sensazione di crescente angoscia, lo spettatore è portato a pensare, purtroppo, visti i numerosi casi precedenti, che la ragazza sia spacciata, vittima delle violenze dei ragazzi. Inaspettatamente invece, lo scenario dipinto da Vikas Bahal, immagina una situazione in cui i ragazzi sono ben contenti di aiutare la sfortunata protagonista, anzi, la accompagnano anche a casa.

 

Un video “troppo utopico”? L’immaginario che ha voluto delineare il regista, sebbene nel video le occhiate dei ragazzi lascino lievemente turbati, è positivo. Ma la domanda che ci poniamo è: la situazione rappresentata è così tanto distante dall’attuale realtà in India e quindi così utopica da essere irrealizzabile? La violenza verso le donne è un grave problema per l’India ma diffondere un pensiero di rinascita, anche se utopico, che vada controcorrente, è comunque forse un incentivo per cambiare le cose.

COMMENTI

WORDPRESS: 1
  • comment-avatar

    […] ha organizzato una manifestazione di protesta sull’autostrada che collega Pune a Mumbai (leggi qui della campagna indiana contro la violenza sulle donne). Il colpevole non è stato ancora […]