Giardino dell’Istituto Giapponese: visite guidate gratuite 2014

Giardino dell’Istituto Giapponese: visite guidate gratuite 2014

Da venerdì 28 marzo a sabato 31 maggio 2014, il giardino dell'Istituto Giapponese di Roma, sito in via Antonio Gramsci 74, verrà aperto al pubblico tutti i venerdì dalle 15.00 alle 17.00 e tutti i sabati dalle 10.00 alle 12.00.

Giardino dell’Istituto Giapponese: visite guidate gratuite 2014 – Da venerdì 28 marzo a sabato 31 maggio 2014, il giardino dell’Istituto Giapponese di Roma, sito in via Antonio Gramsci 74, verrà aperto al pubblico tutti i venerdì dalle 15.00 alle 17.00 e tutti i sabati dalle 10.00 alle 12.00. Le visite guidate gratuite si svolgono in 30 minuti in gruppi di 25 persone e, cominciando in perfetto orario, è necessario che i visitatori si presentino circa 15 minuti prima. Inoltre, data la grande affluenza, è consigliabile prenotarsi telefonicamente, chiamando il numero 063224794, o inviando un’e-mail a prenotazioni@jfroma.it .

giardino giapponese roma

Istituto Giapponese di Cultura in Roma: storia – L’Istituto Giapponese di Cultura in Roma è un’oasi di cultura e tradizioni sorta nella zona della Valle Giulia, dove la verde fioritura fa da padrona. Il progetto, risalente a prima della Seconda Guerra Mondiale, ha trovato una sua concretezza nel 1954, quando venne siglato l’Accordo Culturale tra Italia e Giappone. Dopo quasi due anni di intenso lavoro, il 12 dicembre 1962 veniva inaugurato ufficialmente “Istituto Giapponese di Cultura“, primo all’estero. L’autore del giardino orientale è il noto architetto giapponese Ken Nakajima che ha riprodotto tutti gli elementi del giardino di stile sen’en (giardino con laghetto).

istituto giapponese di cultura

Tradizione giapponese: le bellezze del giardino – La tradizione giapponese affascina le culture di tutto il mondo in quanto ricca di particolari preziosi e singolari che ne identificano pienamente lo spirito. A Roma, con l’edificazione dell’Istituto Giapponese, essa trova terren fertile nella curiosità e nel gusto degli italiani, da sempre attratti dal mondo orientale. Il giardino presenta delle bellezze sorprendenti, come il laghetto, la cascata, le rocce, le piccole isole, il ponticello, la lampada di pietra (tôrô), e una fiorita vegetazione caratterizzata da ciliegi, glicini, iris e pini nani. Inoltre, il connubio perfetto fra tradizione giapponese e sapore italiano è avvalorato dalla presenza di ulivi, simboli delle civiltà mediterranee, in una miscela che vuol simboleggiare la pace e la concordia tra i due Paesi.

COMMENTI

WORDPRESS: 0