Gay Village Stadium 2014: apertura ‘col botto’ per la manifestazione capitolina

Gay Village Stadium 2014: apertura ‘col botto’ per la manifestazione capitolina

Tutti gli appuntamenti del Gay Village Stadium 2014

Lesbofobia ed omofobia. Parola d’ordine: denunciare
Omofobia: Roma è davvero città aperta?
Unioni civili, Imma Battaglia: “Siamo pronti a scendere in piazza”

Gay Village Stadium 2014, un’apertura col botto – Eccoci a raccontarvi quelle che sono state le prime tre serata del Gay Village Stadium 2014, che noi di FemaleWorld abbiamo seguito con grande interesse. Tema principale di quest’anno del Gay Village è la lotta contro l’omofobia e contro ogni tipo di discriminazione, lotta che il nostro web magazine ha cercato – nel suo piccolo – di portare avanti fin dalla sua nascita.

luxuria-marcuzzi

Al grido “Chi è se stesso ha già vinto”, il Gay Village Stadium ha aperto le sue porte giovedì 19 giugno, con una serata inaugurale all’insegna del divertimento. Presenti, oltre agli organizzatori e a tutto lo staff, che ricordiamo comprende anche Imma Battaglia, consigliera comunale a Roma, da sempre attivista per i diritti della comunità glbt, e Vladimir Luxuria, anche quest’anno nominata direttrice artistica della manifestazione, anche Alessia Marcuzzi, salita sul palco del Gay Village come madrina di questa edizione. Dopo l’esperienza al Grande Fratello, Alessia Marcuzzi e Vladimir Luxuria hanno di nuovo condiviso il palcoscenico, tra battute, chiacchiere e balletti, infiammando la serata romana. La Marcuzzi, oltre ad aver ricevuto la medaglia gay-friendly, ha rivevuto in dono una fashion doll realizzata dal duo Artist Creations formato da Alessandro Gatti e Giuseppe De Bellis. Presente alla serata anche il Presidente della Regione Lazione, Nicola Zingaretti, che ha espresso il suo sostegno alla comunità Glbt e il suo impegno affinché, ben presto, questa comunità arrivi ad ottenere pari diritti.

artist-creations gay-village1

Nella serata di venerdì si sono inaugurati i Gay Village Games, una sorta di Giochi senza Frontiere a tematica gay, vera novità per questa nuova stagione della manifestazione capitolina. Nella serata di sabato, invece, il Gay Village Stadium ha aperto le porte alla letteratura con la presentazione di “L’inutilità della lettera Q”, di Valter Catoni, un thriller di grande successo, che tanto consenso ha raccolto nella comunità glbt, e non solo; più tardi è stata ancora una volta Vladimir Luxuria a scaldare gli animi dei centinaia di giovani che sono intervenuti alla manifestazione con lo spettacolo Stasera ve la canto, un viaggio suggestivo e senza tempo attraverso l’interpretazione di alcune delle canzoni più belle della musica italiana e non. Alla fine, grande spazio al divertimento e alla musica da ballare, con un sound esplosivo in sala house grazie alla presenza del dj Manuel Rotondo.

gay-village

Tante sono ancora le sorprese che questa nuova edizione del Gay Village offrirà a quanti interverranno. Noi di FemaleWorld vi terremo costantemente aggiornati. Intanto godetevi il video dell’inaugurazione per vedere cosa vi siete persi.

Stay tuned!