Gay Village: serata di chiusura con un cast d’eccezione

Gay Village: serata di chiusura con un cast d’eccezione

Serata di chiusura al Gay Village all'insegna del divertimento

Transgender: parte la campagna #WhatTransLookLike
LGBT: il documentario riguardo la situazione in Italia
Drag Queen sconfiggono Facebook

Gay Village: serata di chiusura 2014- Si è chiuso ieri sera, 27 settembre, uno degli eventi estivi più di spicco della città di Roma: il Gay Village, la più grande festa dedicata al popolo LGBT , ma da anni frequentatissima anche dal pubblico etero, che si svolge nel Parco del Ninfeo di via delle Tre Fontane, all’Eur. Il motto di questa edizione “Chi è se stesso ha già vinto” rappresenta il tema principale di quest’anno del Gay Village: la lotta contro l’omofobia e contro ogni tipo di discriminazione.

gay-villave-1

Gay Village: serata di chiusura con un cast d’eccezione- La serata di chiusura è stata come sempre all’insegna del divertimento e dell’intrattenimento. Ospiti d’eccezione Giucas Casella e un’inaspettata Francesca Pascale, mentre grande assente della serata è stata Simona Ventura, che benché annunciata non si è presentata. Prima dell’inizio dei balli, l’intrattenimento di Giucas Casella è stato protagonista di un incidente hot sul palco durante una seduta di ipnosi con il pubblico. Il nudo integrale di uno dei ragazzi è stato il primo brivido prima dei fuochi d’artificio che hanno celebrato l’apertura dell’ultima notte d’estate. Vladimir Luxuria, direttrice artistica del Gay Village, ha però prima ringraziato tutto lo staff presentandolo sul palco. Imma Battaglia, consigliere comunale a Roma, impegnata in Assemblea Capitolina per portare all’approvazione del registro delle unioni civili e organizzatrice della manifestazione, da il via alla serata “Ringrazio tutto lo staff, siamo una comunità e insieme porteremo avanti la battaglia per ottenere le unioni civili in Italia.”

gay-village

Francesca Pascale, la cui presenza inaspettata ha sorpreso tutti, rispondendo ad alcune domande dei giornalisti, in tema di unioni civile ha lanciato un appello al Campidoglio. “Il consiglio comunale di Roma si appresta a votare la delibera per l’istituzione del registro sulle Unioni civili- ha detto – è una delibera che voterei. Del resto anche io e Silvio siamo una coppia di fatto”. E poi ha aggiunto: “Mi auguro che i consiglieri comunali di Roma di Forza Italia cambino idea e votino per la costituzione del registro delle Unioni civili”.