Educazione di genere: la cultura, i media e la donna in Italia

Educazione di genere: la cultura, i media e la donna in Italia

Educazione di genere: la cultura, i media e la donna in Italia

Educazione di genere: la cultura, i media e la donna in Italia – L’Italia si colloca al 61° posto nel mondo per quanto concerne la libertà di informazione e l’immagine della donna, così come appare dai media italiani, e in tutta Europa è simile solo alla Grecia.

donne-e-tvDEF
I media e la donna – Si tratta prima di tutto di una battaglia culturale: si deve partire dalle famiglie e dalle scuole per insegnare sin dai primi anni ai bambini e alle bambine come decodificare e saper “leggere” i messaggi ed i modelli che ci vengono proposti quotidianamente dai media. La consulente organizzativa, nonché formatrice e docente, Lorella Zanardo, nel suo blog, e con il documentario omonimo, cliccato da milioni di utenti sul web, evidenzia bene come questo fenomeno sia trasversale e come interessi l’intera popolazione italiana. Sottolinea l’autrice come la donna passi attraverso l’oggettivazione del suo corpo, la mercificazione e l’umiliazione, sia da parte degli uomini ma anche da parte delle altre donne, come in un circo dove l’esibizionismo, il richiamo continuo all’erotismo più bieco ne fanno da padroni.
Violenza contro le donne: emergenza? – Anche la stampa ed i telegiornali, utilizzano il termine “emergenza”, ma di emergenza non si tratta perchè non c’è nulla di inaspettato, la violenza contro le donne è diventato un fatto ordinario. Fortunatamente non tutta la popolazione maschile vuole essere “ghettizzata” nello stereotipo maschilista della cultura italiana e molto si sta iniziando a muovere anche attraverso associazioni di uomini o recenti campagne mediatiche aventi questi ultimi come protagonisti.
Maria Grazia Vetere

COMMENTI

WORDPRESS: 0