D&G e la collezione musulmana

D&G e la collezione musulmana

D&G e la collezione musulmana

L’ultimo saluto alla grande Krizia
Modelle curvy in passerella alla New York Fashion Week
Fashion system: un mondo di uomini

D&G ovvero Dolce e Gabbana, uno dei brand più famosi sul panorama della moda, ha realizzato ‘Abaya Line’, prima linea interamente dedicata alla donna musulmana che prende nome dal tipico lungo vestito nero.

collezione-abaya-dolce-gabbana
HIJAD LINE – A dominare queste creazioni ispirate al mondo femminile islamico è stato il tradizionalissimo velo hijab, il quale è stato impreziosito con merletti e fiori e fatto venir fuori dal classico tradizionalismo portandolo sull’onda di un particolare accessorio.  Si è passati poi all’ abaya, il classico vestito nero che indossano le donne musulmane e che le ricopre interamente lasciando scoperto solo il viso, i piedi e le mani, il quale si è trasformato in un capo pregiato ed elegante.

TOCCO ECCENTRICO – I tessuti son leggeri e prediligono principalmente il colore nero, ma i due stilisti hanno ben pensato di imporre anche su questa collezione particolare il loro marchio caratteristico che li contraddistingue, ovvero il tocco eccentrico di fantasie che non passano certo inosservate come i fiori dorati ricamati su tessuti neri.

VERSO NUOVE APERTURE – La collezione è stata presentata su Style.come/Arabia e successivamente sul profilo instagram da Stefano Gabbana.
l’Islamic Fashion rappresenta un mercato potenziale di circa 300 miliardi di dollari che dovrebbe crescere fino a circa 500 miliardi nel 2019. Ma il settore è ancora caratterizzato da una scarsa offerta da parte delle case stilistiche internazionali. Colmare questo vuoto significherebbe intercettare una fetta di mercato di consumatori che si estende dall’Arabia Saudita, agli Emirati Arabi Uniti, all’Iran, per poi passare per i musulmani europei e americani” ha dichiarato il nuovo presidente della Camera nazionale della moda ovvero Carlo Capassa. Ma a quanto pare il settore della moda islamica sta iniziando ad espandersi e a conquistare sempre più collezioni tra i marchi più rilevanti del settore. Infatti già nel 2015 DKNY e Tommy Hilfiger avevano già presentato dei capi ispirati alla donna islamica in onore del periodo del Ramadan.