Daria Bignardi: “Ho avuto un tumore”

Daria Bignardi: “Ho avuto un tumore”

Quando veniva nominata direttrice di Rai 3, Daria Bignardi stava guarendo da un tumore. La scrittrice e presentatrice lo ha confessato durante un'intervista.

Lilt, una pagaiata contro il tumore
I 10 alimenti cancerogeni da evitare
Tumore al seno: esami del sangue per prevenire la ricaduta

La giornalista e conduttrice Daria Bignardi, nel corso di un’intervista relativa al suo ultimo libro pubblicato, ha confessato di aver avuto un tumore in passato.

daria-bignardi

Ex direttrice di Rai 3 e presentatrice delle Invasioni barbariche, Daria Bignardi (sebbene non lavori più sul piccolo schermo) resta ancora uno dei volti più apprezzati della tv, quella tv che tende alla nicchia, attenta alla qualità di contenuti e che non ricade nel trash a cui varie trasmissioni ci hanno abituato. Giornalista a scrittrice, ha concesso un’intervista a Vanity Fair, focalizzata sul suo sesto lavoro editoriale: “Storia della mia ansia“. Raccontando le vicende del personaggio principale, la Bignardi si è lasciata andare a racconti sulle sua vita privata.

Parlando della figura della protagonista di questo libro, Lea Vincre, che si ammala di tumore, la Bignardi ha confessato che questa fase della vita narrata in questa storia ha elementi autobiografici. “Mentre scrivevo mi sono ammalata. Qualunque cosa accada a uno scrittore, anche la più faticosa, lo troverà ad accoglierla con gli occhi illuminati perché attraversare un’esperienza forte è materiale per una storia. Prendere elementi dalla vita reale per la storia che stavo scrivendo è stato naturale” ha raccontato.

La Bignardi ha spiegato di non aver avuto interesse a raccontare la sua personale esperienza con la malattia. La notizia del tumore è arrivata dopo una mammografia, un normale controllo di routine. “La chemioterapia fa schifo, ma serve. Curarsi o operarsi non è divertente” ha aggiunto, parlando della sua storia. In concomitanza con l’ultima sessione di chemioterapia, veniva organizzata a Roma la conferenza stampa per presentarla ufficialmente come direttrice di Rai 3, evento in cui venne tanto criticata per il suo look, definito “horror”. “Era una parrucca” ha spiegato a posteriori. In quanto all’esperienza televisiva, al momento resta una parentesi conclusa, un capitolo passato che probabilmente non si riaprirà.