Come diventare HR Manager?

Come diventare HR Manager?

L’HR Manager si occupa della gestione delle risorse umane di un’azienda. Cura il team dalla selezione all’inserimento

L’HR Manager si occupa della gestione delle risorse umane di un’azienda. Cura il team dalla selezione all’inserimento, assicurandosi che ogni risorsa lavori in un contesto che lo faccia stare bene e che sia bene remunerato per le sue mansioni o responsabilità.

Negli ultimi anni la figura dell’HR manager ha conosciuto un incremento nelle richieste e sempre più aziende si dotano di una figura specializzata nella gestione dei rapporti tra azienda e staff al fine di creare un ambiente sano in cui lavorare.

Per diventare responsabile delle risorse umane, è indispensabile avere un titolo specialistico in grado di fornire competenze utili allo svolgimento della mansione. Una laurea magistrale in psicologia è consigliata per la gestione dei rapporti interpersonali e per la comprensione dei disagi che un dipendente può avere durante il lavoro. In fase di recruiting conoscere le dinamiche della psicologia del lavoro è strategica per riuscire a selezionare le personalità che corrispondono ai criteri richiesti.

Il conseguimento della laurea è però solo l’inizio. Ad una competenza di base vanno aggiunte innanzitutto delle esperienze sul campo, da svolgere in tirocinio o come primo impiego e delle competenze acquisite con master o corsi specialistici. Sono molte le università che offrono piani di studi rivolti alla specializzazione degli HR Manager. Unicusano, università telematica riconosciuta dal MIUR, propone un ricco piano di lauree triennali e specialistiche e di master in grado di rispondere alle necessità del mercato del lavoro. Ha inoltre il grande vantaggio di offrire ai propri studenti la possibilità di frequentare i corsi a distanza e di prepararsi agli esami in piena autonomia. In questo modo, mentre si studia per completare la propria formazione, si può anche cominciare a svolgere le prime esperienze lavorative.

Cosa fa un HR Manager

Le mansioni di un HR manager sono numerose e spaziano dal reclutamento delle nuove risorse alla gestione del team, dalla supervisione dei rapporti interpersonali alla realizzazione di piani di formazione e di aggiornamento per i dipendenti. In molte aziende il suo è un ruolo chiave, soprattutto nelle circostanze attuali, nelle quali non è semplice ad esempio gestire un team che, per via del protrarsi dell’emergenza Covid, svolge tutto il lavoro in smart working. Il manager deve essere in grado di mantenere un clima di lavoro sereno e gratificante. Per questo in molti casi l’HR manager partecipa alle riunioni decisionali dell’azienda e pone sempre il punto di vista dei lavoratori per mediare nel modo migliore con i vertici aziendali. Creare un ambiente di lavoro gradevole è un obiettivo fondamentale per tutti perché si lavora meglio e di conseguenza si ottengono risultati migliori.

Un’altra mansione che svolge l’HR Manager è la pianificazione di recruiting di personale fuori dall’Italia. Sono molte le aziende che aprono succursali all’estero o che hanno necessità di assumere manager commerciali per curare gli affari fuori dalla nazione italiana. In questo caso è necessario che l’HR Manager conosca almeno la lingua inglese per elaborare un progetto chiaro e condivisibile.

Per diventare dunque un brillante responsabile delle risorse umane occorre continuare ad aggiornarsi e adattarsi alle nuove richieste del mercato.

COMMENTI

WORDPRESS: 0