Clismafilia: clisteri e perversione sessuale

Clismafilia: clisteri e perversione sessuale

Nel mondo esistono centinaia di perversioni sessuali, le cosiddette parafilie, e una delle più antiche si chiama clismafilia. Si tratta di inserire ne

Nel mondo esistono centinaia di perversioni sessuali, le cosiddette parafilie, e una delle più antiche si chiama clismafilia. Si tratta di inserire nell’ano un clistere, che, immettendo del liquido nel retto, sarebbe in grado di dare piacere. Nell’uomo la pressione del liquido stimola la prostata, e in questo modo viene facilitata l’erezione. Per quanto riguarda la donna invece, la clismafilia può essere praticata anche all’interno della vagina. Questo gioco erotico viene fatto anche prima del sesso anale, in modo da prepararsi alla penetrazione, eccitando il partner.

clismafiliaLa clismafilia è una pratica antichissima, già nota nell’antico Egitto. Il periodo in cui se ne fece largo uso fu però il XVIII secolo, spopolando in tutta Europa. Vi era infatti una figura professionale specializzata in questa pratica, il limonadier des posterieurs. Egli giungeva nelle dimore dei nobili, portando con sé erbe medicinali e profumate. Il nobile sceglieva il composto che più gli piaceva, e il farmacista si accingeva ad immettere il liquido con il clistere. A quei tempi si pensava che i clisteri guarissero molte malattie, ma l’entusiasmo era eccessivo, dunque è chiaro che gli scopi per cui si praticava erano ben altri.

Da cosa dipende il piacere provocato dalla clismafilia? Secondo coloro che ne usufruiscono, il piacere deriva da diversi fattori. Il liquido immesso fa pressione sulla prostata, sulla vescica e sui genitali, in modo da stimolarli. Se il liquido è caldo, esso provoca un rilassamento dei muscoli e una sensazione di piacere. Inoltre, il piacere può derivare dalla semplice tensione dell’ano e dal senso di riempimento che ne deriva. La clismafilia viene applicata anche come forma di tortura nelle Bdsm, immettendo grandi quantità di acqua nel soggetto da torturare.

COMMENTI

WORDPRESS: 5
  • comment-avatar
    Valerio Nonnis 11 anni ago

    Penso che dovreste perlomeno documentarvi prima di scrivere espressioni come “inserire nell’ano un clistere”, dato che nello SFINTERE ANALE si inserisce una cannula di un enteroclisma (che è lo strumento costituito anche da una sacca che contiene il liquido e il tubicino che lo collega alla cannula tramite la valvola).

  • comment-avatar

    […] appartiene alla sfera delle parafilie, e consiste nel provare piacere esibendo le proprie parti nude, ma talvolta anche nell’avere […]

  • comment-avatar

    […] figging appartiene alle pratiche sessuali BDSM, e consiste nell’inserire nell’ano o nella vagina una radice di zenzero fresco e […]

  • comment-avatar

    […] Mentali (DSM-IV), prodotto dall’American Association of Psychiatry, per definirsi “parafilie“, queste perversioni sessuali devono manifestarsi per almeno 6 mesi. Il DSM-IV classifica le […]

  • comment-avatar

    […] avete mai sentito parlare di clismafilia? Una parafilia che consiste nel provare piacere dall’introduzione di sostanze nell’ano con […]