Caffè: anche 3 o 4 tazzine possono fare bene

Caffè: anche 3 o 4 tazzine possono fare bene

C’è chi ne beve litri ogni giorno e chi, alla seconda tazzina, si ferma per paura di non dormire la notte o per paura di agitarsi troppo senza sapere

C’è chi ne beve litri ogni giorno e chi, alla seconda tazzina, si ferma per paura di non dormire la notte o per paura di agitarsi troppo senza sapere che, nei soggetti sani, il caffè, assunto in dosi moderate, ma anche raggiungendo le 3 o 4 tazzine al giorno, non fa male alla salute. Pronte a fare come la Lorelai di Una mamma per amica? Ecco forse la mamma di Rory esagerava un po’, oltretutto bisogna pensare che il caffè americano non è certo come quello italiano, anzi, ad essere onesti è bene dire che la diversità sta proprio nella concentrazione del prodotto. Troppo lungo il primo, molto ristretto e più forte il secondo ed è proprio per questo che, lo studio, italiano, parla di tazzine e non tazze per sottolineare che anche più al giorno possono fare bene. Vi sembra strano? Da quanto emerge da “Caffè e Salute”, scritto da l‘IRCCS – Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri di Milano, i benefici del caffè sono veramente tanti o almeno abbastanza da poter sdoganare la sicurezza che, se persone adulte e sane, e soprattutto non intolleranti alla caffeina, e tolte, ovviamente, le donne incinta, arrivano a berne 3 o 4 tazzine, non stanno facendo alcun danno al loro organismo.  Quali sono, quindi i benefici?

tazzina di caffèCaffè e caffeina: benefici.  In generale sono in molti a far ricorso al caffè e alla caffeina per poter restare svegli sul lavoro, per aumentare le proprie prestazioni, o per poter continuare a lavorare anche oltre l’orario consentito impedendo al proprio fisico di addormentarsi, ma sono sempre gli stessi che, poi, utilizzando tale bevanda solo per questo scopo, hanno paura di assumerne di più del dovuto per non dover poi passare la notte in bianco. Queste stesse persone, quindi, sono completamente all’oscuro dei possibili benefici e non sanno, cioè, che, il caffè, come vaso dilatatore, aiuta l’organismo contro l’insorgere dell’emicrania, ed è un apporto, per il fisico, di antiossidanti al pari, o quasi, della frutta. Ebbene fra la caffeina e le altre sostanze presenti nel caffè vi sono molti amici della salute dell’uomo, amici che possono prevenire tumori e malattie cardiovascolari.

La ricerca. Secondo la ricerca compiuta e riassunta dalle parole di Alessandra Tavani, Capo del Laboratorio di Epidemiologia delle Malattie Croniche presso l’Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri di Milano: “La caffeina della tazzina di caffè è ritenuta responsabile della diminuzione del senso di fatica, dell’aumento della vigilanza e dell’aumento della motilità intestinale. Inoltre la caffeina a dosi appropriate potenzia gli effetti antidolorifici dell’aspirina, aumentandone la biodisponibilità.” La studiosa ha poi aggiunto che: “Altri componenti del caffè  potrebbero avere effetti favorevoli prevenendo l’insorgenza delle malattie cardiovascolari, del tumore del cavo orale/faringe, del tumore del fegato, della cirrosi epatica, del tumore dell’endometrio e forse del tumore del colon-retto”.

photo credit: namuit via photopin cc

COMMENTI

WORDPRESS: 0