Britti contro la violenza sulle donne

Domani è la giornata mondiale contro la violenza sulle donne, e il cantautore romano Alex Britti ha deciso di collaborare nella manifestazione ‘Floren

Domani è la giornata mondiale contro la violenza sulle donne, e il cantautore romano Alex Britti ha deciso di collaborare nella manifestazione ‘Florence for Women’ presentando  il suo nuovo singolo ‘Perché?’ nelle principali stazioni d’Italia. Presso la stazione di Santa Maria Novella, a Firenze, partirà il flash mob mirato ad una sensibilizzazione rivolta alle donne che hanno subito abusi, e questo percorso si estenderà oltre i confini fiorentini per abbracciare più persone possibili. Sulla tramvia, infatti, verranno sistemati dei gruppi di associazioni che si occupano di questa tematica, il quale compito sarà sensibilizzare più cuori possibili e far si che le donne che hanno subito abusi non vengano ricordate e difese solo una volta all’anno.

90-alex-britti-cropped-59
BRITTI E LE FERROVIE – In collaborazione con Ferrovie dello Stato e con Grandi Stazioni, Britti presenterà il suo singolo che denuncia gli abusi contro le donne, brano che peraltro tratta una storia vera. Il cantante, infatti, si è trovato ad assistere ad una scena che vedeva una donna picchiata da suo marito, e questa brutalità ha spinto il cantautore ad intervenire per prendere le difese della donna. Il tour di sensibilizzazione attraverserà le due stazioni ferroviarie più importanti d’Italia, ovvero quella di Milano centrale, passando per quella di Firenze fino ad arrivare nella capitale presso la stazione di Roma Termini.

MUSICA PER LE DONNE – Il mondo della musica ha sempre sostenuto le donne vittime di abusi, ma ultimamente diversi artisti stanno allacciando collaborazioni con diversi enti che si occupano di tale argomento per dar voce a questa tematica in ogni giorno dell’anno e per  sottolineare quanto continui, purtroppo, ad essere ancora troppo elevato il numero delle vittime. Tutti i fondi ricavati dalla vendita del singolo ‘Perché?’ saranno destinati all’associazione ‘WeWorld’ che si occupa da tempo di difendere le donne vittime di soprusi e di informare il più possibile la società per cercare di abbattere qualsiasi forma di discriminazione e di malattia che spesso porta l’uomo ad agire violentemente verso una donna. L’evento sarà seguito in diretta su RTL 102.5 che ancora una volta si dimostra sensibile in quanto a tematiche sociali che gravano sulla definizione di una società più umana dove dovrebbe vigere la solidarietà e non la violenza.

COMMENTI

WORDPRESS: 0