Black Panther: il regista Ryan Coogler ama lavorare con donne forti

Black Panther: il regista Ryan Coogler ama lavorare con donne forti

Il regista del cinecomic campione d'incassi, Black Panther, che ha rivoluzionato le pellicole di questo genere, si ritiene fortunatissimo ad aver lavorato con donne fantastiche e di ispirazione.

È stato uno dei suoi più grandi successi che gli ha fatto guadagnare milioni di dollari, Black Panther ha iniziato a rivoluzionare il mondo dei cinecomic e il suo regista, Ryan Coogler continua ad affrontare le interviste con umiltà e fa in modo di dare il giusto credito a tutto il cast e a tutta la crew che ha messo animo e corpo in questo progetto.

Il regista di Black Panther continua ad elogiare le donne

Ryan Coogler non ha potuto fare a meno di elogiare le forti donne con cui è venuto a contatto in tutti questi anni. Uno dei suoi collaboratori lo ha elogiato per le sue molteplici collaborazione con editrici e cineaste per tutti e tre i film diretti da Coogler. “Non la trovo una cosa di cui vantarsi. È da ritenersi una cosa del tutto normale. Quando ho lavorato al mio primo film ero alla ricerca del miglior cineasta in circolazione e Rachel Morrison era perfetta. Si è dimostrata essere una collega davvero incredibile, una donna fenomenale in qualsiasi senso. All’epoca eravamo molto giovani e mi reputo fortunato di aver collaborato con lei.”, queste sono le parole del regista di Black Panther riguardo alla sua prima collaborazione con una delle migliori cineaste di Hollywood.

La Morrison non è stata l’unica donna elogiata dal regista di Black Panther

Quello che cerca di fare costantemente Ryan Coogler è quello di portare sul grande schermo sempre delle donne con storie avvincenti. Come è stato fatto con la guerriera Dora Milaje nel film del Marvel Cinematic Universe Black Panther. Il regista si esprime così: “Sono tutte delle donne veramente forti e ho cercato in tutti i modi possibili di poterne rappresentare questa caratteristica. Secondo una visione più ampia c’è da dire che è proprio il tipo di donna che rappresenta la comunità afro-americana. Possiamo vedere queste donne incredibilmente forti, davvero intelligenti e, più di una volta, delle vere leader. Questo è il mondo da cui io stesso provengo e da dove provengono le donne della mia vita, in particolare coloro che fanno parte della mia famiglia che sono incredibili ed ho voluto riportare tutta questa forza in ogni film che dirigo.”

Donne Black Panther

Black Panther: uno spin-off al femminile?

Visto l’amore sconfinato di Ryan Coogler per i personaggi femminili a capo di pellicole di successo, ci potrebbe essere la possibilità di vedere uno spin-off di Black Panther incentrato sulle donne guerriere che sono apparse nel cinecomic campione di incassi. C’è anche da dire che è anche uno dei primi film dove il black power non viene ridotto a stereotipi e si rispetta a dovere la cultura afro-americana. Il regista stesso dichiara che sarebbe fantastico poter mettere in atto un film dedicato al potere femminile proprio come è stato fatto con il filone di fumetti Marvel.

COMMENTI

WORDPRESS: 0