Caso Woody Allen: Alec Baldwin difende il regista

Caso Woody Allen: Alec Baldwin difende il regista

Dopo le accuse mosse contro Woody Allen dalla figlia adottiva, Dylan Farrow, l'attore statunitense Alec Baldwin corre in difesa del regista.

Greta Gerwig: “Se l’avessi saputo prima, non avrei lavorato con Woody Allen”
Ed Westwick, l’attore di Gossip Girl accusato di stupro
Golden Globes 2018: la serata in onore delle donne

Dopo lo scandalo Weinstein, che ha visto protagonista il produttore cinematografico Harvey Weinstein di aggressioni sessuali, anche il famoso regista Woody Allen è stato accusato dalla stessa figlia adottiva, Dylan Farrow, di averla aggredita sessualmente quando era solamente una bambina. A fare ancora più scalpore è che l’attore Alec Baldwin corra in difesa del regista.

Alec Baldwin difende Woody Allen: “Tutto questo è ingiusto”

L’attore statunitense Alec Baldwin si è riferito alle accuse mosse da Dylan Farrow nei confronti del padre addotivo definendole “Ingiuste e tristi”, subito dopo ha comparato le dichiarazioni della Farrow a quelle di Mayella Ewell, personaggio de Il buio oltre la siepe che accusa falsamente un uomo afro-americano di averla stuprata. “L’unica cosa che Dylan Farrow ha contro Allen è saper piangere per poter dar credito alla propria storia, ma a me serve molto di questo prima di poter distruggere qualcuno, indipendentemente dalla sua fama.”, così l’attore corre in aiuto di Woody Allen, proprio ora che molti divi di Hollywood gli stanno girando le spalle.

Alec Baldwin difende Woody Allen

Cosa c’è veramente dietro alle accuse nei confronti di Woody Allen?

Moses Farrow è uno dei figli adottivi di Woody Allen, egli stesso dichiara che le accuse di abusi sessuali da parte di Dylan Farrow sono opera della madre, nonché ex moglie del regista, che le avrebbe radicato questa idea riguardo ad uno stupro in tenera età. Le accuse contro Allen sono state, ancora una volta, riportate alla luce dal movimento #MeToo e l’iniziativa indetta da Time’s Up, motivo per cui molti degli attori che hanno lavorato in passato con lo stesso Allen, come Timothee Chalamet e Rebecca Hill, stanno donando i loro incassi ricevuti partecipando alle pellicole del regista.

Greta Gerwig, Selena Gomez e Colin Firth, tutti contro Woody Allen

Da quando sono state riportate alla luce le accuse mosse da Dylan Farrow nei confronti di Woody Allen, molti attori hanno iniziato a pentirsi di aver lavorato con il regista in passato. Tra questi c’è Selena Gomez che ha donato al movimento Time’s Up più di quanto ha incassato lavorando con il regista; la stessa Greta Gerwig, regista del film nominato agli Oscar 2018 Lady Bird, ha dichiarato che se solo avesse saputo prima delle accuse, non avrebbe preso parte ad un progetto di Allen; la lista di attori che sta voltando le spalle al regista si sta facendo sempre più fitta, a questi si aggiunge anche Colin Firth che dice di non voler esser più coinvolto dal regista nei suoi futuri progetti.