Teatro Eco Logico: una festa a emissioni zero

Posted by & filed under Cultura&Spettacolo.

Quando – Dal 21 al 29 giugno l’isola di Stromboli propone nove giorni di teatro alternativo e intelligente: il Teatro Eco Logico. Il Teatro Eco Logico ci riporta al teatro “classico” sopravvissuto sino all’800. Classico nel senso di primordiale, naturale, genuino e quindi assolutamente a emissioni zero. Zero inquinamento, zero consumo energetico al Teatro Eco Logico. “È un ritorno a quel che è stato lo spettacolo per 4mila anni, fino a fine Ottocento; La voce senza microfono non è deformata e stimola l’attenzione. E poi da parte nostra c’è una scelta “civile”: tanti festival consumano risorse naturali e poi cercano di rimediare. Noi crediamo sia meglio non consumare proprio” questo quanto affermato dal direttore Alessandro Fabrizi.

teatro-eco-logico

Arte come una volta –  La location è a dir poco suggestiva: un palco con alle spalle il vulcano in eruzione. Esibizioni alla luce morbida dell’alba e rischiarate dai colori caldi del tramonto. Quindi un teatro naturale che si serve di mezzi naturali; il Teatro Eco Logico ci riporta alle rappresentazioni del passato, nel cuore della Grecia classica con rappresentazioni che riportino al centro dell’azione scenica “l’uomo, la sua voce, il suo corpo e la sua capacità di mettersi in relazione senza filtri o effetti artificiali”. Nella odierna realtà di sprechi e consumi energetici spropositati questa è davvero un’idea brillante. Si è scelta una forma altra di energia, l’energia dell’uomo che recita nella natura e grazie alla natura. Un’energia che è poi il primordiale motore del teatro.

 Cosa aspettarsi – Questa serie di giornate straordinarie organizzate dal Teatro Eco Logico senza sussidio economico da parte di istituzioni o sponsor privati, offre un programma davvero ricco. Leitmotiv, filo conduttore, è il Sole nelle sue varie declinazioni. Dagli influssi di Emily Dickinson, ai precedenti ovidiani sino a giungere a Shakespeare e ai misteri dei sabba notturni. Aprono il Festival, infatti, Nadia Fusini e Laura Mazzi con “Sole sopra il Vulcano”, performance dedicata a Dickinson. Nei giorni successivi le letture e le performance si sposteranno sull’isola assecondando il percorso del Sole che si fa così oggetto e soggetto del Teatro Eco Logico. I “Nove preludi al sole”, “Il copernico”, “Too much in the sun: Fetonte” sono solo alcune performance previste; numerose sono le personalità coinvolte: la svedese Marie Ohrn, Guido Giordano, Nada Malanima, Mita Medici e molti altri. Un teatro intelligente e nuovo. Autentico.

Leave a Reply