Stefania Sandrelli: “Non esiste libertà di importunare. Io sto con le donne!”

Stefania Sandrelli: “Non esiste libertà di importunare. Io sto con le donne!”

Dopo la lettera inviata a Le Monde e firmata da Catherine Deneuve, Stefania Sandrelli si oppone alla libertà di importunare e incoraggia le donne a denunciare.

Golden Globes 2018: la serata in onore delle donne
Il dissenso comune: attrici, registe e produttrici italiane si oppongono al sistema
Angela Lansbury sul caso Weinstein: “La colpa è anche delle donne”

È stata pubblicata una lettera sul noto giornale francese Le Monde, dove Catherine Deneuve e altre cento donne francesi hanno firmato scagliandosi contro i moralisti dicendo che gli uomini hanno tutto il diritto di sedurre, anche se si rischia di essere ostinati o maldestri. Stefania Sandrelli, che si dice amica della Deneuve, si oppone a questo ‘manifesto’ facendo sapere a tutti che lei sta con le donne che denunciano.

Stefania Sandrelli supporta tutte le donne che hanno il coraggio di denunciare le molestie

“Ultimamente il tema delle aggressioni sessuali è dappertutto, soprattutto dopo lo scandalo Weinstein. Io supporto con tutta me stessa le donne che decidono di denunciare questo tipo di aggressione. Per me non esiste che sia permessa la libertà di importunare!”, così Stefania Sandrelli si esprime in merito alla lettera firmata dalla Deneuve per il giornale francese, dove vengono stigmatizzati gli uomini che si sono concessi una toccata fugace di coscia, di rubare qualche bacio, di aver mandato messaggi a sfondo sessuale e per questo esser stati allontanati dal posto di lavoro.

Stefania Sandrelli contro Catherine Deneuve

Stefania Sandrelli dice di aver messo sempre le cose in chiaro

Le molestie e violenze sessuali non sono una novità per quanto riguarda il mondo dello spettacolo, così come nel mondo del lavoro in generale. Stefania Sandrelli dice che non le è mai capitato di esser stata aggredita sessualmente o molestata da qualche uomo sul set. Nell’intervista al Corriere della Sera, la Sandrelli racconta di quando le è capitato sul set di Novecento che Depardieu ha allungato le mani, ma lei dice di esser stata consenziente e di non essersene pentita affatto. Anche altre volte le è capitato che qualche collega le facesse il filo, come con Gassman, Mastroianni, Sordi, ma era tutto ridotto ad un semplice e innocente flirt.

Stefania Sandrelli racconta la storia d’amore con Paoli e quell’attimo fuggiasco

Sempre durante l’intervista concessa al Corriere della Sera, Stefania Sandrelli ricorda il suo amore passato con Gino Paoli e di quell’intesa che era nata tra lei e Luigi Tenco. Tutto accadde all’insaputa di Paoli, definita dalla stessa Sandrelli una storia fuggiasca e sportiva, la descrive come qualcosa di passeggero, ma intenso al tempo stesso. L’attrice smentisce anche che il tentato suicidio di Gino Paoli fosse a causa della sua relazione con un altro. Alla fine, però, i due decidono di prendere strade separate e la Sandrelli continua a ricordare i bei momenti andati della sua carriera con un sorriso sulle labbra.