Selena Gomez: dopo le accuse, la donazione a Time’s Up

Selena Gomez: dopo le accuse, la donazione a Time’s Up

Dopo che l'ex attrice di Disney Channel Selena Gomez è stata accusata per aver preso parte ad un film diretto da Woody Allen, si è venuto a sapere che ha versato un'ingente somma di denaro per il movimento che supporta le donne.

Golden Globes 2015, i look del red carpet
American Hustle Mania
Emma Watson dona 1 milione di sterline alle vittime di abusi

Dopo qualche giorno dalle donazioni delle due co-star di Selena Gomez, Timothée Chalamet e Rebecca Hall, anche la nota attrice ha deciso di donare il suo salario al movimento Time’s Up, salario ottenuto grazie alla partecipazione al film diretto da Woody Allen che è stato accusato di abusi sessuali da parte della figlia adottiva Dylan Farrow.

Selena Gomez e la sua donazione silenziosa per il movimento Time’s Up

Una fonte molto vicino a Selena Gomez ha dichiarato che, nonostante l’attrice non abbia rilasciato alcuna dichiarazione nei confronti di Woody Allen, ha comunque ben pensato di eseguire un versamento per il fondo della difesa legale di Time’s Up di gran lunga superiore al suo salario ricavato con la partecipazione al film del noto regista. Fino ad ora la Gomez ha subito, in silenzio, l’ira dei fan che la accusavano di aver lavorato con il regista, nonostante si fosse venuto a sapere della denuncia che andava contro di lui da parte di Dylan Farrow.

Le dichiarazioni della madre riguardo alle azioni di Selena Gomez

Mandy Teefy, madre e manager dell’attrice ha detto di aver provato a dissuadere la figlia dal prendere parte al film diretto da Woody Allen: “Nessuno può far cambiare idea a Selena. Non si può costringerla a farle fare ciò che è contro la sua volontà. Abbiamo fatto una lunga chiacchierata e ho cercato di persuaderla a non lavorare con Allen, ma i miei sforzi non sono serviti a niente, è come parlare con un muro.”. Adesso che le cose sono state chiarite, anche gli animi dei suoi fan posso rilassarsi e continuare a sostenerla come lei stessa sostiene il movimento Time’s Up.

Selena Gomez e madre

Mandy Teefy, madre e manager di Selena Gomez.

Selena Gomez: di cosa tratta il movimento Time’s Up?

Durante il novembre del 2017 la Alianza Nacional de Campesinas ha scritto una lettera di solidarietà alle donne di Hollywood che sono state tanto coraggiose da denunciare gli abusi sessuali da parte di Harvey Weinstein. Questo Capodanno è stato annunciato dal The New York Times che la lettera scritta dalla Alianza Nacional de Campesinas e il desiderio di supportare sonne, uomoni, persone di colore e la comunità LGBTQ che non ha alcun accesso alle piattaforme e a cui non è permesso dire la propria, hanno dato il via al movimento di cui la stessa Selena Gomez ne è una grande sostenitrice e lo ha dimostrato con la sua enorme donazione proprio al movimento Time’s Up.