Consigli per mamme lavoratrici: come conciliare casa e lavoro

Consigli per mamme lavoratrici: come conciliare casa e lavoro

Abbiamo raccolto alcuni consigli per mamme lavoratrici: ecco come conciliare le faccende di casa, i figli, la propria vita privata e la carriera

Donne e lavoro: ecco perché le donne guadagnano meno degli uomini
Piano C: il lavoro a misura di donna
Donne e lavoro: famiglia o carriera?

Sempre più donne sono mamme e lavoratrici full time e conciliare la vita professionale con quella lavorativa è un vero rompicapo che richiede costantemente un buon senso di organizzazione e tanta buona grinta per affermarsi sul mercato del lavoro. Per questo motivo abbiamo pensato di raccogliere un po’ di consigli per mamme lavoratrici. E, allora come conciliare la casa, i figli con la propria carriera professionale? Vediamo di fornire qualche buono spunto e suggerimento dopo aver fornito un quadro dello stato dell’arte e del framework sociale italiano.

Consigli per mamme lavoratrici

Donna e lavoro in Italia: a che punto siamo

Se in Italia il lavoro è ancora apprezzato in termini tayloriani, ovvero vale la quantità e poco conta la qualità della prestazione professionale, per una donna laureata con un profilo accademico ed esperienziale impeccabile che vuole diventare mamma, inizia ad essere vista dal punto di vista professionale, una lavoratrice inaffidabile. La situazione a livello nazionale è semplicemente ascrivibile alla seguente: quando nasce un figlio, nel nostro Paese la donna lavoratrice si fa meno affidabile (secondo le imprese e i datori di lavoro) mentre gli uomini padre sono premiati e, per loro, inizia la carriera senza battute d’arresto.

Consigli per mamme lavoratrici: quando le donne con i figli diventano un problema per le aziende

L’Istat ha fotografato la situazione: il tasso di occupazione tra i 20 e 49 anni è al punto di minima distanza tra uomini e donne se non ci sono figli, la situazione cambia radicalmente quando nascono bambini. Ecco il gap che viene a crearsi e la disparità sessuale sul posto di lavoro si fa sentire: con due bimbi le lavoratrici calano e il tasso di occupazione precipita drasticamente nel caso in cui abbiano 3 o più figli. La mamma spera di rimettersi in gioco quando i bambini crescono, ma è una missione fallita già in partenza; si tratta di un problema culturale e sociale che richiede investimenti specifici ed un radicale cambio di mentalità che, forse, mai avverrà. Forse, dal punto di vista sostanziale non avremo mai pari opportunità sociale e professionale ma, se si organizza ad hoc, la donna lavoratrice che ha due figli, una casa da gestire e il lavoro da mandare avanti può davvero essere capace di affermarsi, progredire dal punto di vista carrieristico e non trascurare mai i propri bambini.

Consigli per mamme lavoratrici come conciliare casa e lavoro

Consigli per mamme lavoratrici: come conciliare casa e lavoro

Allora, ammesso che la disparità tra donna e uomo sul posto di lavoro e dal punto di vista dell’avanzamento carrieristico esiste ed è un dato di fatto, ogni donna può iniziare ad organizzarsi e dividersi tra lavoro, casa e figli. Ecco cosa fare quotidianamente:

  • preparare la colazione per i bambini
  • portare i figli a scuola
  • fare la spesa quotidiana
  • lavare il bagno e la cucina
  • cucinare la cena
  • lavorare
  • seguire i figli con i compiti.

Settimanalmente la donna deve:

  • lavare la casa
  • fare provviste in casa
  • preparare qualche piatto da consumare non appena rientra a casa da lavoro
  • dal punto di vista professionale deve portare a compimento tutto il lavoro affidato
  • curare la formazione e l’aggiornamento professionale
  • prendersi una pausa da dedicare ai figli.

Con cadenza mensile la donna lavoratrice deve:

  • lavare le tende e lenzuola
  • fare un check di quanto svolto dal punto di vista lavorativo
  • concedersi un relax con i figli (un weekend fuori casa).

Ecco i suggerimenti giusti da appuntarsi in agenda per iniziare una nuova vita familiare e lavorativa in modo tale da non trascurare nulla. Occorre sempre dosare il tutto per ottenere successo e non accumulare o rimandare le faccende domestiche o i doveri professionali.
Organizzazione e volontà sono le parole d’ordine per eccellere da mamma, moglie e lavoratrice, in bocca al lupo a tutte le mamme lavoratrici!

COMMENTI

WORDPRESS: 0